[Login]
Finaf Alegra Naturitalia Valfrutta Conserve Italia
Torna alla homepage
Ritorna alla pagina iniziale Chi è Apo Conerpo Catalogo prodotti Associati on line La base sociale Appuntamenti e News Come contattarci



APPUNTAMENTI E NEWS

Appuntamenti e News  >  News  >  Confcooperative Emilia R.: Progetti di Filiera per l'agroalimentare
(Bologna, 30 luglio 2010 ). Le risorse sfiorano i 107 milioni di euro e consentiranno di finanziare 67 progetti di cui quasi 30 proposti da imprese cooperative.

Vivo apprezzamento per la delibera regionale che li approva

(Bologna, 30 Luglio 2010). Fedagri/Confcooperative esprime vivo apprezzamento per l’approvazione, da parte della Giunta dell’Emilia Romagna, dei “Progetti di Filiera” presentati dalle imprese alla Regione nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale. “Confcooperative – sottolinea il presidente regionale, Maurizio Gardini – ha sempre sottolineato la necessità di sostenere la progettualità di filiera, considerandola strategica per lo sviluppo del sistema agroalimentare. Pertanto, oggi riconosce all’Assessore all’Agricoltura Tiberio Rabboni il merito di avere adottato questa azione ritenendola qualificante per lo stesso Piano di Sviluppo Rurale”. “Questi progetti infatti – prosegue Gardini – incrementano la coesione, per il raggiungimento di obiettivi strategici condivisi, tra le singole aziende agricole di produzione e le imprese di trasformazione e commercializzazione di un determinato comparto”. “Obiettivo – afferma ancora Gardini – da sempre perseguito dalla cooperazione agroalimentare che, quale filiera naturale, considera la necessità di fare squadra una condizione determinante per aumentare la competitività del sistema cooperativo garantendo futuro e reddito alle imprese associate”. “A tale proposito – ricorda Giovanni Bettini, presidente Fedagri/Confcooperative Emilia Romagna – i 67 Progetti di Filiera approvati (di cui quasi 30 proposti da imprese cooperative) consentono di finanziare numerose aziende agricole per la realizzazione di investimenti in grado di aumentarne l’efficienza, ma anche di elevare la competitività del sistema cooperativo nella fase di trasformazione e nell’approccio al mercato perseguendo obiettivi strategici di medio e lungo periodo con ricadute decisamente positive sul contesto socio-economico generale”. “In questo contesto – conclude Bettini – è da sottolineare la grande attenzione dedicata all’innovazione con un elevato numero di domande relative alla misura 124 incentrata sulla cooperazione fra i soggetti della filiera e tesa alla ricerca ed alla sperimentazione pre competitiva, che testimonia il costante impegno della cooperazione nell’individuazione di quegli elementi che possono garantire un futuro agli associati cercando di rispondere al meglio alle mutevoli richieste dei consumatori”.

cerca nel sito ricerca avanzata
©Apo Conerpo ScA - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01788291209 - info@apoconerpo.com - credits