[Login]
Finaf Alegra Naturitalia Valfrutta Conserve Italia
Torna alla homepage
Ritorna alla pagina iniziale Chi è Apo Conerpo Catalogo prodotti Associati on line La base sociale Appuntamenti e News Come contattarci



APPUNTAMENTI E NEWS

Appuntamenti e News  >  News  >  Nuovo Top Management per Agrifrut Romagna.
La cooperativa, aderente ad APO Conerpo e Confcooperative, è un punto di riferimento per l’ortofrutticoltura italiana.

3.300 soci, una produzione di 95.000 tonnellate ed un giro d’affari di 70 milioni di euro.

(Cesena, 15 Settembre 2006). Importanti cambiamenti al vertice di Agrifrut Romagna, la cooperativa aderente ad APO Conerpo e Confcooperative, che con 3.300 soci, una produzione annua di circa 95.000 tonnellate ed un giro d’affari di 70 milioni di euro, rappresenta un punto di riferimento per l’ortofrutticoltura regionale e nazionale. La conduzione della cooperativa cesenate è stata infatti affidata ad un team di manager che, nonostante la giovane età, hanno già maturato un’esperienza più che decennale all’interno dell’azienda e del movimento cooperativo. “Questa scelta – sottolinea il presidente di Agrifrut Romagna, Maurizio Gardini – è nata dall’esigenza di sostituire la precedente direzione, che, dopo tanti anni passati alla guida della cooperativa, nel corso dei quali sono stati conseguiti importanti risultati, garantendo un costante sviluppo, ha lasciato l’azienda per raggiunti limiti d’età, anche se continuerà ad offrire il suo prezioso contributo all’interno del Sistema Agrifrut”. “In occasione di questo cambiamento del management della cooperativa – prosegue Gardini – abbiamo deciso di puntare su un team di giovani per ottenere un forte rinnovamento generazionale ed una direzione collegiale fortemente motivata, così da poter rispondere sempre meglio alle nuove richieste del mercato”. In concreto, Agrifrut Romagna sarà gestita da un Comitato Esecutivo, coordinato da Cristian Moretti, del quale faranno parte anche Tiziana Bedeschi, Mauro Pazzaglia ed Enzo Spignoli, che daranno piena attuazione alle linee strategiche indicate dalla presidenza e dal consiglio di amministrazione della cooperativa. Ad ogni membro del Comitato sarà affidato un incarico specifico riguardante una precisa area operativa. “In questo modo – dichiara Gardini – sarà possibile realizzare gli investimenti e le iniziative necessarie allo sviluppo futuro di Agrifrut Romagna in uno scenario caratterizzato da un rapido e profondo mutamento e da un progressivo incremento della concorrenza internazionale”. Nella gestione della cooperativa il Comitato Esecutivo punterà in particolare sull’innovazione, un processo che interesserà la gamma dei prodotti, i servizi offerti alla clientela, i mercati riforniti, ma anche le sedi e le tecnologie utilizzate nei diversi stabilimenti. “La nostra cooperativa – conclude il presidente Gardini – potrà così rappresentare un punto di riferimento sempre più importante e dinamico per l’ortofrutticoltura regionale e nazionale, ampliando l’offerta di prodotti e servizi e puntando sulla qualità come plus strategico. A tale proposito, Agrifrut Romagna è stata la prima cooperativa ortofrutticola italiana ad ottenere la certificazione secondo la normativa UNI EN ISO 9000. Un riconoscimento che attesta la capacità di controllare l’intero processo produttivo, dalla campagna al mercato, nel pieno rispetto dei rigidi standard internazionali. La cooperativa cesenate applica, inoltre, la norma UNI 10939 sulla rintracciabilità di filiera e rispetta la normativa BRC per i prodotti destinati al mercato estero”.

cerca nel sito ricerca avanzata
©Apo Conerpo ScA - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01788291209 - info@apoconerpo.com - credits