[Login]
Finaf Alegra Naturitalia Valfrutta Conserve Italia
Torna alla homepage
Ritorna alla pagina iniziale Chi è Apo Conerpo Catalogo prodotti Associati on line La base sociale Appuntamenti e News Come contattarci



APPUNTAMENTI E NEWS

Appuntamenti e News  >  News  >  Positiva la campagna 2005/2006 per la Cooperativa PATFRUT.
Liquidazioni decisamente soddisfacenti con punte di oltre 27 centesimi per le patate e 65 centesimi per le Abate.

Il fatturato sfiora i 22 milioni di euro.

(Bologna, 28 Settembre 2006). La campagna 2005/2006 si è chiusa con un fatturato di quasi 22 milioni di euro ed un bilancio decisamente positivo per la Patfrut, cooperativa ortofrutticola di Molinella (Bo) nata nel 1970 e aderente ad Apo Conerpo, Confcooperative ed Assopa (Associazione Produttori Patate). “Rispetto all’annata precedente, infatti, – dichiara il direttore, Roberto Chiesa – i quantitativi di prodotti ortofrutticoli collocati sul mercato sono aumentati di quasi il 7%”. “Particolarmente consistente – prosegue Chiesa – l’incremento delle patate, la cui commercializzazione ha interessato complessivamente circa 32.000 tonnellate (+20% sul 2004/2005). All’interno di questo comparto, l’aumento maggiore nelle vendite lo hanno fatto registrare le patate al selenio ‘Selenella’ (+25%). Estremamente soddisfacente, poi, il risultato delle patate DOP (Denominazione di Origine Protetta), un riconoscimento ottenuto recentemente dalla varietà Primura, che trova nel comprensorio bolognese le migliori condizioni pedoclimatiche. Nel primo anno di commercializzazione sono state collocate 4.000 tonnellate di questo prodotto: un risultato possibile grazie all’ottimo livello qualitativo ed alle eccezionali caratteristiche organolettiche delle patate DOP ed all’accordo siglato con un’importante catena distributiva”. Questa strategia commerciale è perfettamente in linea con le scelte compiute già da tempo dalla Patfrut, che, allo scopo di valorizzare al massimo i prodotti conferiti dai soci, ha instaurato fin dall’inizio degli anni Ottanta importanti e crescenti rapporti di partnership con la grande distribuzione organizzata. Oggi questo canale assorbe oltre l’80% della produzione della cooperativa; per quanto riguarda l’altro 20%, circa il 7% è collocato sui mercati tradizionali, poco meno del 10% è destinato all’export ed il 3% all’industria. “Grazie al buon collocamento del prodotto sul mercato e ad una razionalizzazione delle spese generali – dichiara il direttore Chiesa – la liquidazione ai soci ha raggiunto livelli decisamente soddisfacenti e superiori alle aspettative, con punte di oltre 27 centesimi al chilo per le patate di prima scelta e più di 65 centesimi al chilo per le pere Abate di prima qualità di calibro 65+, livelli che pongono ai vertici la cooperativa di Molinella, una realtà con oltre 300 soci, circa 160 dipendenti, tra fissi e stagionali, 4 stabilimenti ed una produzione commercializzata di quasi 60.000 tonnellate compreso il prodotto da industria”. “Il raggiungimento di questi risultati positivi – sottolinea il presidente di Patfrut, Luciano Torreggiani – è il frutto di politiche rigorose, basate su una attenta gestione di tutte le fasi aziendali, di un contenimento dei costi, di oculate scelte commerciali e di consistenti investimenti, che interessano tutti i settori della cooperativa”. “Per quanto concerne la campagna 2006/2007 – afferma Chiesa – l’avvio è stato più brillante rispetto all’anno scorso sia per ciò che riguarda i consumi che le quotazioni. I prezzi delle patate, ‘regine’ della gamma Patfrut, ad esempio, sono attualmente del 15-18% superiori rispetto allo stesso periodo del 2005. Complessivamente, sia per gli ortaggi, che per la frutta estiva la produzione dovrebbe superare le quantità ottenute lo scorso anno e il livello qualitativo, anche grazie all’assenza di danni da grandine, risulta soddisfacente”. “Per rispondere alle nuove esigenze del mercato ed alle richieste del consumatore – prosegue Chiesa – la nostra cooperativa proseguirà con decisione, nella ricerca e selezione di nuove varietà, nell’ampliamento dell’offerta con l’introduzione di prodotti decisamente innovativi, nel costante miglioramento degli standard qualitativi e nell’incremento dei servizi collegati ai prodotti. In questo modo, potrà proporsi come fornitore sempre più moderno e dinamico, rafforzando ulteriormente i rapporti di collaborazione instaurati con la grande distribuzione organizzata, oggi più che mai alla ricerca di partner in grado di offrire condizioni idonee per fidelizzare la clientela”. “Per offrire le massime garanzie di qualità alle catene commerciali estere, poi, – dichiara il presidente Torreggiani – Patfrut provvederà a certificare secondo i criteri fissati da Eurep Gap (Euro Retailer Produce Working Group) e Brc (British Retail Consortium) i magazzini di lavorazione dei prodotti destinati al mercato inglese e tedesco. Riconoscimenti che si uniscono alla certificazione UNI EN ISO 9001:2000, ottenuta dalla Patfrut già nel 2000, che garantisce al consumatore la più assoluta sicurezza alimentare, la piena tracciabilità ed una chiara riconoscibilità”. “Anche per il futuro – conclude Torreggiani – continueremo il nostro impegno nel rafforzamento del sistema produttivo, operando all’interno di Naturitalia, filiale commerciale di Apo Conerpo, con lo scopo di fornire risposte sempre più adeguate al mercato e difendere il reddito delle aziende agricole associate”.


Luciano Torreggiani confermato presidente della Patfrut

Oltre ad approvare il bilancio della campagna 2005/2006, l’Assemblea dei Soci della cooperativa Patfrut ha anche provveduto al rinnovo delle cariche sociali per il prossimo triennio.Luciano Torreggiani è stato confermato alla presidenza della cooperativa, mentre alla vice-presidenza è stato nominato Luca Vittori Venenti; del Consiglio di Amministrazione fanno parte anche Romano Bertuzzi, Ettore Bonzagni, Francesco Busato, Pietro Busato, Angelo Campagna, Gualtiero Cavazza Isolani, Marco Cavrini, Enea Cocchi, Piero Emiliani, Massimo Paolucci Delle Roncole, Gianni Passerini, Sergio Persici, Marino Sartoni.Luciano Torreggiani, Luca Vittori Venenti, Pietro Busato, Gualtiero Cavazza Isolani e Marco Cavrini formano anche il Comitato Esecutivo.Il Collegio Sindacale è composto da Maurizio Menetti (presidente), Andrea Lenzi e Oreste Zarri; sindaci supplenti sono Simona Gnudi e Filippo Tamba.


cerca nel sito ricerca avanzata
©Apo Conerpo ScA - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01788291209 - info@apoconerpo.com - credits