[Login]
Finaf Alegra Naturitalia Valfrutta Conserve Italia
Torna alla homepage
Ritorna alla pagina iniziale Chi è Apo Conerpo Catalogo prodotti Associati on line La base sociale Appuntamenti e News Come contattarci



APPUNTAMENTI E NEWS

Appuntamenti e News  >  News  >  RICCHE LIQUIDAZIONI PER AGRIFRUT ROMAGNA
Previsti per il 2007 investimenti per ristrutturazione e ampliamento di alcuni stabilimenti.

RICCHE LIQUIDAZIONI PER AGRIFRUT ROMAGNA

Mediamente superiori del 55% rispetto ai livelli del 2005.

(Cesena, 16 Dicembre 2006).
Prezzi di liquidazione mediamente superiori del 55% rispetto all’anno scorso con risultati particolarmente brillanti per prodotti come fragole, pesche e nettarine, finalmente remunerative per i produttori; buone performances anche per susine ed albicocche.
È questo, in estrema sintesi, il positivo bilancio registrato dalla cooperativa Agrifrut Romagna, aderente ad Apo Conerpo e Confcooperative, nel 2006. Un’annata senza dubbio soddisfacente, dopo due anni di grandi difficoltà per il settore ortofrutticolo, caratterizzata da un buon andamento commerciale favorito dalla situazione climatica estiva, da una minor offerta a livello europeo, dal buon livello qualitativo ed organolettico dei prodotti ottenuti nell’area romagnola.
Questi dati sono stati presentati nel corso dell’Assemblea della cooperativa, che conta 3.300 soci, durante la quale sono stati puntati i riflettori, da un lato, sui risultati della scorsa campagna e, dall’altro, sulle prospettive di sviluppo per i prossimi anni.
“In uno scenario finalmente più favorevole per il comparto ortofrutticolo – ha dichiarato Cristian Moretti, coordinatore generale di Agrifrut – nel corso della campagna estiva 2006 la nostra cooperativa ha ricevuto dai propri soci circa 60.000 tonnellate di prodotti ortofrutticoli, suddivisi in ben 42 referenze, che uniti ai prodotti invernali sviluppano un volume complessivo di 90.000 tonnellate, per un fatturato totale di circa 60 milioni di euro”.
“I prodotti estivi liquidati nel 2006 – ha proseguito Moretti – hanno fatto registrare una diminuzione dell’11% in volume rispetto al 2005, ma grazie al buon andamento commerciale hanno generato un valore di liquidazione ai soci superiore del 36% rispetto all’anno precedente. Significativa, sia in termini di volume che di fatturato, la ripresa della commercializzazione dei prodotti biologici”.
Le prospettive di sviluppo futuro di Agrifrut Romagna sono state delineate dal presidente Maurizio Gardini, il quale ha ricordato che, conclusi, nel 2006, gli investimenti tecnologici nello stabilimento di S.Agata sul Santerno, per l’anno prossimo è già stato deliberato l’avvio dei lavori per la ristrutturazione dello stabilimento di Forlì e per l’importante ampliamento dello stabilimento di Gambettola. Un progetto, quest’ultimo, che interesserà una superficie complessiva di 8.000 metri quadrati e renderà lo stabilimento di Gambettola un centro di lavorazione e condizionamento per l’ortofrutta fresca all’avanguardia con ampie celle di refrigerazione, aree specializzate per i prodotti biologici e gli ortaggi, linee di lavorazione innovative ed un avanzato sistema integrato per la gestione completa della filiera.
“I lavori in programma negli stabilimenti di Forlì e Gambettola – ha proseguito Gardini – prevedono un investimento complessivo di 6,5 milioni di euro e saranno completati entro il 2007, mentre è ancora in fase di definizione il progetto del nuovo stabilimento cesenate nell’area di Pievesistina”.
“I progetti di Agrifrut Romagna – ha sottolineato il presidente – non si limitano soltanto alla realizzazione di opere strutturali, ma interessano anche la sfera organizzativa. Negli ultimi mesi, infatti, la nostra cooperativa ha avviato un nuovo progetto organizzativo con altre cooperative (Emiliafrutta ed Intesa) sempre aderenti ad Apo Conerpo e Confcooperative. L’obiettivo è di valorizzare maggiormente la produzione dei soci attraverso significative azioni e strategie commerciali e con una importante riduzione dei costi gestionali dei prodotti conferiti”.
“È quindi complessivamente positivo – ha concluso Gardini – il bilancio 2006 di Agrifrut Romagna, un’azienda che affronta le sfide del mercato globale con grande dinamismo cercando, attraverso un’attenta analisi degli scenari competitivi e dei loro rapidi mutamenti, di compiere quelle scelte strategiche che le permettano di mantenere la leadership del settore”

cerca nel sito ricerca avanzata
©Apo Conerpo ScA - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01788291209 - info@apoconerpo.com - credits