[Login]
Finaf Alegra Naturitalia Valfrutta Conserve Italia
Torna alla homepage
Ritorna alla pagina iniziale Chi è Apo Conerpo Catalogo prodotti Associati on line La base sociale Appuntamenti e News Come contattarci



APPUNTAMENTI E NEWS

Appuntamenti e News  >  News  >  Sequenziato il genoma del PSA
Roma, 24 Novembre 2011. Importante risultato ottenuto dalla ricerca italiana.

E’ di oggi (24 novembre 2011) la notizia del sequenziamento del genoma di Pseudomonas syringae pv. actinidiae (PSA), il batterio che sta causando seri danni alla coltivazione dell’actinidia in tutto il mondo. La ricerca è stata condotta in collaborazione tra il Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura (C.R.A., Roma e Caserta) e l'Università di Udine (Dipartimento Scienze Agrarie e Ambientali). Oltre al genoma del ceppo attualmente presente in Italia, ne sono stati sequenziali altri due: il ceppo-tipo isolato in Giappone nel 1984 e un altro ceppo isolato in Italia, nel 1992. Il ceppo attualmente diffuso nei vari continenti ha caratteristiche diverse dai ceppi isolati in precedenza e non si è evoluto.
Sono stati, inoltre, studiati fondamentali aspetti di adattamento ambientale, di patogenicità e virulenza del patogeno. Questa ricerca è estremamente interessante perché si potranno ottenere nuovi formulati per la prevenzione e la difesa dal "cancro batterico" del kiwi, molto più rapidamente.
Dall’inizio delle prime epidemie verificatesi in Lazio nel 2008, quando le informazioni sulla nuova popolazione del patogeno erano nulle, in tre anni sono stati raggiunti risultati sulle conoscenze di base e sulle possibilità di controllo in campo.
Il punto fondamentale per la risoluzione del problema in Italia resta quello di fare applicare effettivamente ai produttori tutte le misure preventive e di controllo già sperimentate ed evidenziate. Si rammenta che nel Lazio, alcune aziende che seguono scrupolosamente i programmi di prevenzione e difesa perfezionati nel corso degli ultimi tre anni insieme ai tecnici di Associazione di Produttori già "convivono" con la malattia, realizzando reddito e nel rispetto delle norme di sicurezza della coltura, dell’ambiente e dell’uomo.

cerca nel sito ricerca avanzata
©Apo Conerpo ScA - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01788291209 - info@apoconerpo.com - credits